Contributi INPS 2016 per artigiani e commercianti

By Italfisco | Imprese | 0 Comments

L’INPS, con la circolare n. 15/2016, ha fornito i dati per il calcolo dei contributi previdenziali dovuti dagli imprenditori iscritti nella Gestione IVS artigiani e commercianti.

Anche per l’anno 2016, come previsto dall’articolo 24, comma 22 del Decreto Legge n. 201/2011, si registra un aumento dell’aliquota contributiva che sale al 23,10%.

Caratteristiche della gestione IVS

L’INPS conferma che:

  • per i soli commercianti l’aliquota del 23,10% viene aumentata dello 0,09% come aliquota aggiuntiva a copertura dell’indennizzo per la cessazione dell’attività commerciale
  • è dovuto, sia dagli artigiani che dai commercianti, un contributo per le prestazioni di maternità per l’importo di 0,62 euro mensili (7,44 euro annuali)
  • i contributi dovuti da artigiani e commercianti con più di 65 anni di età, e pensionati presso una gestione Inps, sono ridotti del 50%
  • i coadiuvanti e i coadiutori di età inferiore a 21 anni hanno una contribuzione ridotta del 3%

Aliquote, minimali e massimali 2016

Per l’anno 2016, la circolare dell’INPS ha stabilito che:

  • il reddito minimo annuo da utilizzare per il calcolo dei contributi IVS dovuti da artigiani e commercianti è di 15.548 euro
  • il massimale di reddito annuo sino al quale sono dovuti i contributi IVS è di 76.872 euro
  • per gli iscritti alla gestione IVS senza anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, iscritti dal gennaio 1996 in poi, il massimale annuo passa a 100.324 euro
  • i contributi per la quota eccedente il reddito minimale di 15.548 euro si calcolano sulla base delle aliquote stabilite fino alla prima fascia di 46.123 euro; per i redditi superiori si applica l’aliquota aumentata di un punto percentuale

Contributi Artigiani

Le aliquote, il reddito minimale e massimale previsti per la gestione artigiani sono i seguenti:

Reddito 
Età superiore 21 anni – Aliquota
Collaboratore età non superiore a 21 anni – Aliquota
Fino a € 46.123
23,10%
20,10%
Da € 46.123 fino a € 76.872 (o € 100.324 per i lavoratori privi di anzianità contributiva al 31/12/1995)
24,10%
21,10%

Il contributo, calcolato sul reddito minimale, sarà il seguente:

Artigiani
Titolare di qualunque età e coadiuvanti o coadiutori di età superiore ai 21 anni € 3.599,03 (3.591,59 IVS + 7,44 maternità)
Coadiuvanti o coadiutori di età non superiore ai 21 anni € 3.132,59 (€ 3.125,15 IVS + 7,44 maternità)

Contributi Commercianti

Le aliquote, il reddito minimale e massimale previsti per la gestione commercianti sono i seguenti:

Reddito 
Età superiore 21 anni – Aliquota
Collaboratore età non superiore a 21 anni – Aliquota
Fino a € 46.123
23,19%
20,19%
Da € 46.123 fino a € 76.872 (o € 100.324 per i lavoratori privi di anzianità contributiva al 31/12/1995)
24,19%
21,19%

Il contributo, calcolato sul reddito minimale, sarà il seguente:

Commercianti
Titolare di qualunque età e coadiuvanti o coadiutori di età superiore ai 21 anni € 3.613,02 (3.605,58 IVS + 7,44 maternità)
Coadiuvanti o coadiutori di età non superiore ai 21 anni € 3.146,58 (€ 3.139,14 IVS + 7,44 maternità)

Le scadenze di pagamento

I contributi sul reddito minimale devono essere versati, utilizzando il modello F24 con gli importi indicati dall’INPS, in quattro rate trimestrali di importo fisso, con le seguenti scadenze:

  • 1° rata: 16 maggio 2016
  • 2° rata: 22 agosto 2016
  • 3° rata: 16 novembre 2016
  • 4° rata: 16 febbraio 2017

I contributi sulla quota di reddito eccedente il minimale, a saldo di quanto dovuto per l’anno 2015 e come primo e secondo acconto per l’anno 2016, devono essere versati alle stesse scadenze previste per il pagamento delle imposte sui redditi.

Occorre accedere al cosiddetto Cassetto previdenziale per ottenere i dati e gli importi dovuti, al fine di poter effettuare i versamenti dei contributi previsti per la Gestione IVS artigiani e commercianti.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn